Sterrennacht

E’ notte, ma l’oscurità non è totale. Come nel celebre dipinto di Vincent Van Gogh alcune stelle brillano. A volte si tratta di veloci comete che attraversano tutto l’orizzionte e poi scompaiono, altre volte di piccoli e timidi bagliori che faticano a farsi notare nell’oscurità. Ma ci sono anche delle luci più stabili, come quelle dei pianeti che primeggiano sulle altre.

Il Paese è al buio, in una notte sempre più oscura in cui non sembra esserci spazio al buon senso, al ragionamento costruttivo, all’ascolto di altre voci. E si procede al buio illudendosi di trovare chi, un uomo solo oppure una chiesa, possa prenderci per mano e guidarci verso la luce. Mera illusione. “Libertà è partecipazione” sono le parole di una canzone.

Eppure in questa notte è possibile trovare delle voci, degli articoli, dei commenti che tengono accesa la luce della speranza nella capacità delle donne e degli uomini di discernere, discutere e agire per il cambiamento.

Mano a mano che ci capiterà di leggere qualcosa in tal senso la proporremo attraverso l’invio di una mail. Se non vi interessa cestinatela, altrimenti seguite il link alla fonte originale su cui l’abbiamo letta.

Oppure segnalateci voi stessi un contenuto da condividere

Grazie

Voglio ricevere la newsletter