Categorie
Istituzioni laicità

La Regione Piemonte favorisce l’ingresso alle associazioni antiabortiste nei consultori e negli ospedali.

Tratto da Valigia Blu

Sabato 17 aprile le donne tornano in piazza per difendere il diritto all’aborto, dopo il bando della Regione Piemonte che di fatto permette e favorisce l’ingresso alle associazioni antiabortiste nei consultori e negli ospedali.

Categorie
Istituzioni laicità religioni

il cosiddetto ottopermille e la laicità dello stato

Di Valerio Pocar, tratto da critica liberale

Il cosiddetto ottopermille, stabilito dalla legge 20.5.1985 n. 222, rappresenta una quota della contribuzione che lo Stato impone e si vorrebbe supporre che anche questa quota sia destinata a spese per servizi di utilità collettiva. Non è così. In forza della norma citata non per caso stabilita in esecuzionedegli accordi tra Repubblica italiana e Santa Sede conseguenti alla revisione del Concordato clericofascista del 1929 lo Stato concede ai contribuenti di destinare una quota delle imposte dovute per l’Irpef (appunto l’8 per mille) a una confessione religiosa, purché si tratti di una confessione con la quale lo Stato ha stipulato una “intesa”. Così accade che la confessione musulmana, la seconda per numerosità in questo Paese, non può essere destinataria della quota d’imposta, perché l’intesa non c’è.

Categorie
laicità

Se c’è un privilegio i religiosi non lo disdegnano affatto!

Da mercoledì 7 aprile il presidio ospedaliero del Cottolengo di Torino diventerà un centro vaccinale per i religiosi a dimostrazione del fatto che chiunque possa vantare un Santo in Paradiso non ha nessuna voglia di mettersi in coda con gli ultimi!

E quale criterio verrà usato per le religioni non riconosciute dalle Intese con lo Stato? Discrezionalità? Favoritismi? Conoscenze? Simpatia?

Categorie
religioni

Addio a Hans Küng, teologo ribelle

Di Luca Kocci da il Manifesto

È morto ieri, nella sua casa di Tubinga in Germania, all’età di 93 anni, il teologo svizzero Hans Küng. Aveva acquistato notorietà anche al di fuori delle aule universitarie per aver duramente contestato il dogma dell’«infallibilità» del papa, stabilito dal Concilio Vaticano I nel 1870, quando sulla cattedra di Pietro sedeva Pio IX. Per questo motivo, nel 1979, venne sanzionato da papa Wojtyla, diventando così il primo dei tanti teologi che Giovanni Paolo II punirà durante il suo lungo pontificato.

Categorie
Mondo

Usa, la Corte Suprema emette la sua prima decisione anti-aborto dell’”era Amy Coney Barrett”, la giudice voluta da Trump

Di Claudia Torrisi @clatorrisi tratto da www.valigiablu.it
La Corte Suprema degli Stati Uniti fa un passo indietro sull’aborto farmacologico e reintroduce il requisito per le donne di farsi consegnare la pillola di persona, sospeso durante l’emergenza sanitaria di COVID-19 per ridurre il rischio di contagi per pazienti e medici.

Categorie
Mondo

Spagna, la Camera approva la legge sull’eutanasia

Tratto da valigiablu.it info@valigiablu.it

Giovedì in Spagna la Camera dei deputati ha approvato in prima lettura un disegno di legge che rende legale l’eutanasia per le persone che soffrono di malattie incurabili. Il testo è passato con un’ampia maggioranza: 198 voti favorevoli, 138 contrari e due astensioni. A votare contro sono stati la destra e l’estrema destra: il Partito Popolare, Vox e l’Union del Pueblo Navarro. Il partito d’opposizione di centrodestra Ciudadanos ha votato a favore della legge.

Categorie
messaggi in bottiglia

Natale 2020

tra Coca Cola e Covid19

Archie Lee della Coca Cola Company aveva ben chiaro il potere commerciale del Natale quando rifece il look al protagonista di una leggenda che univa elementi pagani e cristiani.

Solo Giovanni, l’autore dell’omonimo Vangelo, non aveva capito il valore mediatico della natività e dei gossip sulla famiglia, facendo iniziare il racconto della vita di Gesù negli anni della maturità.

Categorie
laicità Mondo

Vive la France

Tratto da Repubblica.it di Michele Serra
La sortita di Erdogan contro la Francia, accusata di “trattare i musulmani come gli ebrei prima della Seconda guerra mondiale”, è talmente scomposta, assurda, allucinata, da non concedergli scampo: ebbene sì, il presidente della Turchia è un fanatico religioso, poco importa se lo sia per calcolo demagogico o per sincera vocazione, e disponendo di uno degli eserciti più potenti del mondo, è un fanatico da temere fortemente.

Categorie
Istituzioni laicità

Crocifisso nell’Aula consiliare di Palazzo Lascaris

Comunicato stampa dell’Associazione ARTICOLO ZERO Coordinamento per la laicità
Dopo quasi un anno di silenzio, ecco la realizzazione dell’atto formale del dicembre 2019: il crocifisso è entrato nella sala del Consiglio regionale del Piemonte.
In un momento così particolarmente difficile per la storia del nostro territorio e del nostro Paese, tale gesto strumentalmente di pace, riporta pesantemente in dietro la storia della laicità italiana.

Categorie
Istituzioni

Piemonte, affisso crocifisso in Consiglio regionale

di Claudio Geymonat Tratto da Riforma.it
23 ottobre 2020

A quasi un anno dal voto sul tema, ieri collocato in aula il simbolo donato dall’arcivescovo di Torino. La posizione contraria della Tavola valdese e della Chiesa valdese di Torino

Categorie
laicità Mondo

Un attacco ai valori della laicità

  1. Fonte: Agenzia Vista. Parigi, 17 ottobre 2020 Professore decapitato a Parigi, Macron: “Stasera voglio dire a tutti gli insegnanti di Francia che siamo con loro, che la nazione intera è al loro fianco oggi come domani per proteggerli, difenderli e per permettergli di fare il loro mestiere che è crescere dei cittadini liberi. Non è un caso che stasera sia un insegnante che questo terrorista ha ucciso perché ha voluto colpire la Repubblica, la luce, la possibilità di fare dei nostri figli dei cittadini liberi che credano o no o di qualsiasi religione siano. Questa è la nostra battaglia.” Così il Presidente della Repubblica francese, Emmanuel Macron, ha commentato la notizia dell’uccisione di un professore nella periferia di Parigi, definendolo vittima di un attacco terroristico islamico
Categorie
Istituzioni

La nomina di Vincenzo Paglia da parte del ministro Speranza è un obbrobrio

di Paolo Flores d’Arcais
Tratto da Micromega

La nomina di Vincenzo Paglia a presidente della “Commissione per la riforma dell’assistenza sanitaria e sociosanitaria della popolazione anziana”, decisa dal ministro della sanità Roberto Speranza, è un obbrobrio.

Il comunicato governativo parla di “monsignor” Vincenzo Paglia, per ignoranza o per furbo minimalismo. Il titolo che spetta a Vincenzo Paglia è infatti quello di S.E.R., cioè Sua Eccellenza Reverendissima, in quanto Vincenzo Paglia è Arcivescovo. Bastava compulsare l’annuario pontificio. S.E.R. Vincenzo Paglia non è solo il Gran cancelliere del Pontificio Istituto Teologico per le Scienze del Matrimonio e della Famiglia, è soprattutto il Presidente della Pontificia Accademia per la vita. Gli incarichi che ha avuto e ha ne fanno, in termini secolari, uno dei più importanti ministri del governo del Papa.